Grigio di Payne

Grigio di Payne, questo sconosciuto!

Il grigio di payne è un colore grigio azzurro che esiste per tutte le tecniche, esiste per l’olio, l’acquerello ed anche per l’acrilico. Spesso però molte persone non lo conoscono.

Ma che colore è il grigio di payne?

Questo colore prende il nome da William Payne, un pittore della fine del XVIII secolo. Payne’s Grey, la dicitura che spesso trovate in etichetta, è un colore blu-grigio scuro. In realtà è composto da due colori, il blu Ultramarine e la terra di Siena bruciata.
Per questo motivo è un colore che può variare molto da marca a marca, a seconda di che percentuale di uno o dell’altro colore è in quantità maggiore. Ci sono ditte che poi aggiungono anche del nero.

Quando usarlo?

Il modo in cui lo uso è talvolta aggiungerlo ad altri colori per renderli più scuri e per creare rapidamente tonalità d’ombra.
Un altro modo di usarlo è quello di dipingere aree molto scure o nere. Mi fa risparmiare tempo dal dover mescolare altri colori e poi ho il vantaggio di trovare sempre lo stesso colore se uso sempre la stessa marca.
E’ anche un bel colore per gli studi tonali e quindi per i dipinti monocromatici.
E’ un colore che adoro!

Per mostrarvi quanto può essere diverso il colore GRIGIO DI PAYNE a seconda della marca ecco alcuni tipi di acquerello con le relative prove realizzate dalla casa produttrice.

acquerello Venezia Maimeri
acquerello Cotman W&N
acquerello Van Gogh

Se avete voglia di raccontarmi come usate voi il grigio di payne fatelo sulla mia pagina facebook

seguimi su
se l’articolo ti piace condividilo

I commenti sono chiusi.